Mourinho a sorpresa alla Roma: è la scelta giusta? Il portoghese annunciato come prossimo tecnico dei giallorossi: è l'uomo giusto dal quale ripartire?

mourinho roma

Come un fulmine a ciel sereno la notizia ha squarciato il pomeriggio della Serie A: José Mourinho è il nuovo allenatore della Roma. Nessuno se l’aspettava, tutti caduti dalle nuvole. La dirigenza giallorossa ha lavorato in gran segreto al colpo in panchina, spiazzando chiunque, anche lo stesso Maurizio Sarri più volte accostato ai capitolini in questi giorni.

LEGGI ANCHE: Valzer di panchine in Serie A: Allegri torna alla Juve, Spalletti al Napoli. Conferme per Milan e Lazio

 

Mourinho alla Roma: è la scelta giusta?

Inutile dire che l’annuncio a sorpresa della Roma ha scatenato i commenti sul web e non solo. Con una domanda che in particolare ha attanagliato gli esperti e i tifosi: quale Mourinho ritroverà la Serie A? È davvero l’allenatore giusto dal quale ripartire dopo il naufragio del progetto Fonseca? Ebbene, nonostante qualche leggera perplessità dovuta ai recenti esoneri collezionati dal tecnico (l’ultimo proprio al Tottenham, ndr), la risposta non può che essere estremamente positiva. Mourinho è l’uomo che serviva alla Roma.

I motivi sono molteplici. Prima di tutto perché alla piazza serviva un nome che potesse rilanciare le ambizioni in chiave alta classifica del club. La storia di Mourinho parla per sé: è un allenatore abituato a lottare per vincere. Questa è la prima garanzia che la famiglia Friedkin promette ai supporters giallorossi. Con lo Special One in panchina la Roma proverà a costruire un progetto solido che ha come obiettivo riportare la squadra ai vertici del campionato. Inoltre la gestione della piazza sarà fondamentale. L’ambiente romanista è caldo e particolare, un comunicatore nato come il portoghese è l’uomo che serve per tenere sotto controllo stampa e tifoseria.

Serviranno investimenti per potenziare la squadra

Le premesse per fare bene ci sono, ma ciò non basta. La dirigenza deve sapere che per permettere all’ex eroe del triplete dell’Inter di fare bene, serviranno investimenti importanti sulla squadra. Un allenatore, per quanto bravo, non può fare miracoli. La Roma ha una buona rosa di partenza, ma la formazione va puntellata con acquisti mirati e di spessore. La presenza di un tecnico come Mourinho lascia credere a questo tipo di intenzioni, ora tocca alla società mantenere le promesse. Intanto la tifoseria ha già fatto la sua scelta: Mourinho è già stato eletto nuovo re di Roma.

Tagged:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.